GABRIELE TARQUINI CON LA SUA 155


Allo stand della Mostra Rosso Alfa il pilota Gabriele Tarquini incontra gli appassionati a fianco della sua mitica 155. L'auto appartiene al pilota stessa, che l'ha ricevuta in dono quando vince il British Touring Car Championship.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

FUTURO ELETTRICO
A Verona Tesla offre la panoramica dell’autosufficienza energetica con Model S, Model X e la nuova generazione di batterie Powerwall 2 per l’immagazzinamento dell’energia fotovoltaica. Con queste nuove batterie al litio, alte 115 cm, larghe 75 e spesse appena 15 che raddoppiano la capacità rispetto al modello precedente, si potrà conservare l’energia raccolta durante il giorno e impiegarla la notte senza attingere alla rete elettrica. Smart porterà una selezione di special edition per celebrare i 15 anni di Smart BRABUS e la partnership con il marchio high performance di Bottrop. In anteprima italiana la fortwo greenflash electric drive cabrio firmata BRABUS.
GABRIELE TARQUINI CON LA SUA 155
Allo stand della Mostra Rosso Alfa il pilota Gabriele Tarquini incontra gli appassionati a fianco della sua mitica 155. L'auto appartiene al pilota stessa, che l'ha ricevuta in dono quando vince il British Touring Car Championship.
15° RALLY VALPANTENA: SVELATA L’ANTEPRIMA
Svelati i primi dettagli del 15° Rally Club Valpantena, la regolarità sport numero uno in Italia si disputerà dal 9 al 12 novembre 2017. L’edizione, che festeggia un traguardo importante, sarà ridisegnata rispetto alle ultime due edizioni, con prove cronometrate in parte inedite e una logistica che metterà in primo piano i concorrenti. Confermate la partenza e l'arrivo da Grezzana, la festa di inaugurazione alla Alberti Lamiere, il riordino notturno alle Cantine Bertani e la cena esclusiva in Villa Arvedi. Tra le novità il ritorno di un passaggio in Piazza Bra dopo diversi anni di assenza. Nella foto Sandro Munari fa visita allo stand.
I 70 ANNI DI FERRARI
Nell’anno 70 di casa Ferrari, nello stand di Ruote da Sogno brillano due 308 GTB, la prima nera in vetroresina del 1976, la seconda rossa in lamiera del 1980, emtrambre con motore di 3.000cc. Poi una Dino 246 GT del 1971 targata MO e una FF del 2014. Interessante la presenza della Fiat Dino Spider 2400 del 1970 che utilizzava lo stesso 6 cilindri della cugina marcata Ferrari e della Lancia Stratos.
TRE GENERAZIONI DI PILOTI A VERONA LEGEND CARS
Nello Stand ASI Danilo Castellarin conduce un’intervista parallela che abbraccia la storia delle corse. In successione da sinistra Umberto Scandola, Miki Biasion e Sandro Munari
400 AUTO IN RADUNO A VERONA LEGEND CARS
A Verona Legend Cars si sono riuniti in 3 giorni di manifestazione 15 club, con più di 400 vetture: L’SL Classic Club ritorna nel Salone scaligero con i suoi modelli di punta dal progetto R129 a ritroso fino alle gloriose 190 SL, le mitiche Pagoda e le intramontabili R107.

Raduno anche per il Club Peschiera Motori che ha mostrato oltre 40 modelli di diverse epoche e marche.

Il Gruppo Vicenza Cars and Coffee, - che riunisce entusiasti italiani e personale americano delle basi di Vicenza e Aviano, - porta una ventata di stile americano.
Arrivano in fiera anche le Mini, mentre EpocAuto porta le Alfa.
PANORAMICA ABARTH
Dalle storiche Abarth del Club Veteran Bernardi ai Test Drive degli ultimi modelli, il marchio dello Scorpione è presente a tutto tondo a Verona. Sabato 6 alle 16:00 inizia La Sfida dei Campioni con le 124 Abarth Rally e Abarth Main Sponsor
FERRARI: DAI SIMULATORI AI MOTOSCAFI
Grande edizione per gli appassionati del Cavallino Rampante; presenti a Verona Legend Cars, oltre ad un motoscafo Riva, due 308 GTB, la prima nera in vetroresina del 1976, la seconda rossa in lamiera del 1980, entrambre con motore di 3.000cc. esposte una Dino 246 GT del 1971 targata MO e una FF del 2014. Interessante la Fiat Dino Spider 2400 del 1970 che utilizzava lo stesso 6 cilindri della cugina marcata Ferrari.
Il Museo Enzo Ferrari a Modena e il Museo Ferrari a Maranello partecipano per la prima volta a Verona Legend Cars, nell’anno che segna i 70 anni di storia Ferrari. Uno stand diviso tra il simulatore F1, un modello iconico che ha segnato la storia del Cavallino e l’atmosfera unica delle “rosse” più famose del mondo. Esposto anche uno special guest: il pullman di Discover Ferrari & Pavarotti Land che permette di scoprire, partendo dai Musei, le terre d’arte, cultura musica e enogastronomia dove è nata e cresciuta la leggenda Ferrari
PARCHEGGIA LA 500 IN UFFICIO
A Verona Legend Cars le auto diventano design e arredamento: con Rhibo Vision in mostra scrivanie e tavoli che combinano vetro e frontali di Fiat 500, oltre ad altri pezzi di arredamento derivati dai modelli d’epoca.
DIVERSAMENTE 500
A Verona Legend Cars la prima Fiat 500 con comandi manuali per disabili risalente al 1965. L’auto è un simbolo della lotta per i diritti delle persone affette da disabilità e appartenne ad una pioniera di questa lotta: Gabriella Bertini che, paraplegica fin da giovanissima, si era fatta adattare la 500 per le sue esigenze. Il restauro di questa vettura fa parte del Fiat 500 Restyling Tour, progetto a scopo benefico che Rhibo, in collaborazione con il Fiat 500 Club Italia, sta portando nelle piazze di tutta Italia.
UNICA E INDISTINGUIBILE
Nella sezione modellismo un'altra auto in miniatura da collezione: la FIAT 126 prima serie in scala 1/18 in una serie limitata di 600 pz. Gli unici esemplari del modello esistenti al mondo in questa scala.
QUANDO ANCHE IL MODELLINO È D’EPOCA
A Verona due “chicche” da veri intenditori: sono i modellini anni originali anni ’60 e ’70 della britannica Corgi Toys e della francese Solido. Entrambe le azienda continuano la loro attività. E lo fanno da così tanti anni che anche i loro primi modellini sono divenuti “di interesse storico”.